Vai al contenuto

Come togliere un virus da smartphone, iPhone o computer

Devi togliere di mezzo un virus e non ci riesci? Prova a seguire la nostra guida e, con un po’ di pazienza, ci riuscirai.

Come rimuovere un virus dal computer o dal Mac

Per togliere di mezzo un virus in genere è necessario installare un software antivirus, scegliendo tra i tanti disponibili in rete: un esempio potrebbe essere Avast, che potete usare sia sul PC che sul Mac. Dopo averlo installato, assicurandovi di avere la connessione ad internet attiva, fategli fare tutti gli aggiornamenti necessari, e poi lanciate una scansione completa. Ci metterà qualche minuto a farne una, ma alla fine avrete una risposta ed i virus, se presenti, saranno individuati.

Se non riuscite ad installare nulla, potete testare uno degli antivirus senza installazione che si possono mettere su un pennino USB, come ad esempio Microsoft Safety Scanner  (per Windows) oppure l’ottimo Norton Power Eraser.

In alcuni casi puoi “isolare” il virus staccando temporaneamente la connessione Wi-Fi, che molti malware sfruttano a proprio vantaggio, e cercare di fare una scansione stando offline.

Come rimuovere un virus da smartphone Android

Come prima cosa, in questo caso, è opportuno liberare un po’ di spazio nel telefono ed installare un buon antivirus. Un esempio potrebbe essere AVG, che ho installato anche nel mio telefono e mi trovo molto bene. Per rimuovere un’app da Android, è bene ricordare che è sufficente seguire tre passi:

  1. Tieni premuta l’app che vuoi cancellare.
  2. Tocca l’opzione RIMUOVI .
  3. Conferma facendo tap su ELIMINA.

Eliminare le app libera spazio e cancella, di conseguenza, eventuali app non utili che potrebbero contenere virus: e questo è un ottimo modo, di per sè, per toglierli di mezzo su fondato sospetto, diciamo.

In seconda istanza, per togliere i virus da Android può essere opportuno fare una bella pulizia della cronologia del nostro browser. Per farlo, andiamo nel browser che usiamo di solito nel telefono, ad esempio Firefox, e selezioniamo Altro in altro a destra. Poi Cronologia, poi seleziona Cancella dati di navigazione, seleziona come intervallo di tempo Tutto, e poi cancella dati. Questo dovrebbe aiutare ad eliminare le fastidiose notifiche pubblicitarie che molte app non ufficiali e malware tendono ad installare, in alcuni casi.

Se necessario, anche qui puoi “isolare” il virus staccando temporaneamente la connessione Wi-Fi, che molti malware sfruttano a proprio vantaggio, e cercare di fare una scansione stando offline.

Come rimuovere un virus dall’iPhone

Per togliere di mezzo un eventuale virus presente nell’iPhone, valgono gli stessi suggerimenti che abbiamo già visto per gli smartphone Android: bisogna prima di tutto farsi un giro tra le app, e togliere di mezzo tutto quello che non ci serve. Per rimuovere un’app dall’iPhone, è bene ricordare che è sufficente seguire tre passi:

  1. Tieni premuta l’app che vuoi cancellare.
  2. Tocca l’opzione RIMUOVI .
  3. Conferma facendo tap su ELIMINA.

Eliminare le app libera spazio e cancella, di conseguenza, eventuali app malevole che potrebbero contenere virus: e questo è un ottimo modo, di per sè, per toglierli di mezzo su fondato sospetto, diciamo. Ma bisognerebbe fare anche un’altra cosa: partendo dal presupposto che molti virus e malware arrivano da link malevoli che abbiamo cliccato involontariamente, magari, bisognerebbe fare una bella pulizia della cronologia del nostro browser. Per farlo, andiamo nel browser che usiamo di solito nell’iPhone, ad esempio Chrome, e selezioniamo Altro, in altro a destra. Poi Cronologia, poi seleziona Cancella dati di navigazione, seleziona come intervallo di tempo Tutto, e poi cancella dati. Questo dovrebbe aiutare ad eliminare le fastidiose notifiche pubblicitarie che molte app non ufficiali e malware tendono ad installare senza che ne accorgiamo sul nostro prezioso iPhone.

SMS Marketing? Inviare SMS promozionali a basso costo Scopri SMSHosting - Oppure usa il codice PROMO: PRT96919

Ricordimoa anche qui: valuta, in caso di difficoltà nella rimozione, “isolare” il virus staccando temporaneamente la connessione Wi-Fi, che molti malware sfruttano a proprio vantaggio, e cercare di fare una scansione stando offline.