Vai al contenuto

Che cosa sono le Money Line

Se sei finito su questa pagina forse ti stai chiedendo cosa siano le moneyline, e noi proveremo a darti una risposta chiara ed esaustiva.

Le money line sono un’espressione gergale proveniente dagli USA che indicano, nel mondo delle scommesse, il “testa a testa” tra due squadre: ovvero il fatto che si indichi un vincitore in una partita di calcio, ad esempio una finale degli Europei o di Champions League, senza possibilità di poter indicare il pareggio. Quindi niente possibilità di X (o pareggio): con le money line possiamo indicare 1 (vittoria della squadra di casa) oppure 2 (vittoria, ovviamente, degli ospiti). Ad entrambe le possibilità sono associati poi dei numeri, che possono essere positivi o negativi (segno + o segno – prima della quota), a seconda del fatto che si scommetta sulla vittoria oppure sulla sconfitta.

Ad esempio: qui troviamo per righe le partite del campionato di baseball americano, mentre per colonne sono elencati alcuni bookmaker. All’interno di ogni casellina troviamo un numero positivo (+) ed un numero negativo (-), che indicano rispettivamente la squadra sfavorita (+) e quella favorita per la vittoria (-). Questo tipo di valutazione è tipica di sport in cui difficilmente si fanno molti punti (a differenza, ad esempio, del basket) come ad esempio calcio, baseball ed hockey, e possiamo anche riportare un esempio a riguardo: poniamo di considerare una scommessa tra squadra A e squadra B di calcio.

Poniamo a questo punto che:

  • A sia quotata a +136 (sfavorita)
  • B a -156 (favorita)

Se scommettessi 100 € su A, in caso di vittoria andrei a prendermi 100 + 136€ = 236 € in totale di vittoria. Se invece scommettessi 156€ su B, al contrario, andrei a vincere 100 € in più quindi 100 + 156 = 256€. Se non prendessi nessuno dei due risultati, cosa che può sempre succedere (è bene ricordarlo), avrei perso definitivamente quello che ho scommesso. Di seguito un esempio tratto dal sito specializzato thelines.com:

 

Una scommessa di tipo moneyline, pertanto, richiede al giocatore di scegliere il vincitore della partita, quindi (ad esempio) in una partita di calcio una delle due squadre contendenti.

Quello che abbiamo visto vale solo per le scommesse moneyline, ma in generale le quotazioni (degli eventi sportivi europei, ad esempio) funzionano con i moltiplicatori: ad ogni possibilità viene assegnato un numero o moltiplicatore decimale, il quale più è lontano da uno più è difficile che l’evento accada (e meglio viene pagato), più è vicino a 1 più è possibile che avvenga. Ad esempio se giocano Barcellona contro Betis in casa del Barca è plausibile che la prima squadra sia quotata a 1.12 ad es. (quasi certo che vinca), mentre il Betis che è sfavorita sia quotata a 10.

Questo vuol dire che se azzecco la vittoria del Barcellona non vinco quasi nulla, mentre se azzecco la vittoria del Betis (che può sempre succedere, anche in onore alla famosa dicerìa che “il pallone è rotondo“) vinco 10 volte la posta. Il money line, comunque, non si applica solo ai testa a testa tra le squadra, ma anche tra calciatori o su altri generi di eventi “secchi”, per così dire.

Le quote possono variare a seconda del bookmaker considerato: ce ne sono di diversi tipi, al mondo, e grazie ad internet possiamo scegliere quello che preferiamo in base alle quote che offre. Non tutti sono equivalenti tra loro e non tutti sono approvati dall’AAMS, quindi noi vi consigliamo di rimanere sempre su questi ultimi e di fare usi di siti di comparazione di scommesse (come infobetting.com, ad esempio).

Su internet esiste un grandissimo numero di cosiddetti tipster che forniscono consigli su cosa scommettere e quando, spesso addirittura facendosi pagare per farlo. Bisognerebbe sempre ricordare che vale un principio basilare per qualsiasi scommessa, e non solo per quelle basate su Money Line: che non dobbiamo – mai e poi mai – giocare ciò che non siamo disposti o non possiamo permetterci di perdere. Devi anche essere bravo a capire, e per questo è richiesta una certa lucidità, che il gioco può diventare un vizio o degenerare nella ludopatia, quindi fai molta attenzione a quello che fai e non cedere alla tentazione di spendere più soldi di quelli che le tue finanze personali ti possono consentire.

Per chi ama lo sport, in generale, le scommesse money line sono particolarmente richieste perchè richiedono l’indicazione di un risultato secco, che bisogna essere bravi (o semplicemente fortunati) ad indovinare.

Foto di Damon Nofar da Pixabay