Vai al contenuto

Che tipi di potature esistono?

Cos’è la potatura?

Con potatura si intende l’insieme di diverse pratiche che prevedono la rimozione di determinate parti da piante, come radici, rami o gemme.

La potatura prevede vere e proprie operazioni di giardinaggio, e in genere la si riserva ad alberi da fruttooliviviti e siepi.

Quando si deve effettuare la potatura degli arbusti, è sempre bene rivolgersi a un professionista, onde evitare il danneggiamento della pianta, che potrebbe dimostrarsi perfino irreversibile.

Si raccomanda la visione della seguente fonte, da cui abbiamo preso spunto per la stesura dell’articolo, si tratta di un team di giardinieri a Rimini, che potete consultare qualora si necessitasse di interventi di potatura a Rimini.

Perché si effettua la potatura?

Erroneamente si tende spesso a pensare che la potatura avvenga semplicemente per migliorare l’estetica della pianta, ma in realtà questa è solo una delle tante motivazioni. Difatti la potatura si rivela una vera e propria necessità per l’arbusto, al fine di migliorarne la crescita, eliminando parti in eccesso che ne impedirebbero lo sviluppo corretto. Le operazioni servono inoltre a salvaguardare la sicurezza di alberi e cespugli, impedendo lo sviluppo di malattie che ne comprometterebbero la salute.

Tipologie di potatura

Che tipi di potatura esistono?

La potatura si divide principalmente in due tipologie: potatura ordinaria e potatura straordinaria.La prima prevede lo svolgimento di operazioni da ripetersi regolarmente durante l’anno. La seconda viene eseguita ove vi sia necessità di intervenire in modo specifico.

Gli interventi di potatura ordinaria si suddividono poi in:

Potatura di allevamento

La potatura di allevamento interessa piante sino a dodici anni di età. In genere viene effettuata per far sì che la chioma dell’arbusto assuma una forma specifica la quale favorirà una corretta crescita di frutti o germogli.

Potatura di mantenimento

La potatura di mantenimento si effettua regolarmente su esemplari maturi, al fine di rimuovere parti diradate della chioma, gemme o rami secchi.

Potatura verde

La potatura verde avviene durante l’estate. Questa prevede la rimozione di parte della chioma, così da alleggerirne il carico, senza che il suo peso vada a gravare sui rami.

Potatura a tutta cima

La potatura a tutta cima si esegue principalmente per donare alla pianta un aspetto migliore, mediante alleggerimento della chioma, cosicché la stessa cresca in modo ordinato. L’intervento riguarda principalmente la parte superiore dell’esemplare.

Potatura di trapianto

La potatura di trapianto viene eseguita quando avviene un cambio di posizione nel terreno. Trattasi di un intervento atto ad assicurare una crescita rigogliosa della pianta, ricollocandola attraverso precise operazioni senza che vi sia una dispersione di energie.

Di seguito le operazioni di potatura straordinaria:

Potatura di risanamento

La potatura di risanamento si effettua al fine di rimuovere rami infetti, danneggiati dalla presenza di parassiti, che si nutrono della pianta.

Potatura di contenimento

La potatura di contenimento serve appunto a contenere la crescita dell’esemplare, semplicemente per motivi di sicurezza.

Capitozzatura

Trattasi della totale eliminazione della chioma, da eseguire su esemplari oramai compromessi, ragion per cui la si effettua solo su piante che altrimenti andrebbero abbattute.

SMS Marketing? Inviare SMS promozionali a basso costo Scopri SMSHosting - Oppure usa il codice PROMO: PRT96919