Vai al contenuto

Come eliminare i moscerini che pungono in spiaggia

I moscerini che pungono in spiaggia possono essere particolarmente fastidiosi perché interrompono il relax e il divertimento delle vacanze. Per prevenire la proliferazione di questi parassiti, è importante evitare di lasciare rifiuti nell’ambiente e mantenere gli ambienti circostanti puliti e asciutti. Per evitare le punture di moscerini sulla spiaggia, invece, si può utilizzare un repellente per insetti in spiaggia, indossare abbigliamento protettivo come magliette a maniche lunghe e pantaloni lunghi, e utilizzare zanzariere per proteggere le tende da sole. Si può anche evitare di stare in zone dove si trovano molti moscerini, come zone umide, lungo le spiagge tropicali e paludi. In caso di morsi o punture, è possibile utilizzare, come rimedio, una soluzione di acqua e sale per alleviare il prurito o una crema antistaminica per lenire l’irritazione e prevenire un’ infezione.

Quali sono gli infestanti dei paradisi tropicali?

Sand flies e Culicidae sono due diverse famiglie di insetti che appartengono alla sottoclasse dei Diptera.

Sand flies (Phlebotominae) sono insetti di piccole dimensioni, di solito meno di 6 mm di lunghezza, che si nutrono di sangue di animali e umani. Sono noti per essere vettori di alcune malattie tropicali come la leishmaniosi.

Culicidae, noto anche come zanzare, sono insetti di dimensioni leggermente maggiori, di solito tra 6 e 15 mm di lunghezza, che si nutrono di sangue di animali e umani. Sono noti per essere portatori di malattie come la malaria, la febbre gialla e la dengue.

In sintesi la principale differenza tra le due famiglie di insetti è che i Sand flies sono insetti di piccole dimensioni, noti per essere vettori di alcune malattie tropicali mentre i Culicidae (mosche della sabbia) sono insetti di dimensioni leggermente maggiori noti per essere vettori di malattie come la malaria, la febbre gialla e la dengue.

I sand flies, noti anche come moscerini della sabbia, pappataci o mosche della spiaggia, sono una sottofamiglia di insetti della famiglia Psychodidae. Questi insetti sono particolarmente comuni in luoghi caldi e umidi, come le spiagge e le paludi, e si nutrono del sangue degli animali e degli esseri umani.

Le punture di sand flies possono causare irritazione e prurito alla pelle, così come reazioni allergiche in alcune persone. Inoltre, questi insetti possono trasmettere malattie come la leishmaniosi e la bartonelosi.

Questi moscerini sono solitamente specie di Culicidae, come la Culex o Aedes, Culicidae è una famiglia di zanzare che comprende oltre 3.500 specie in più di 200 generi. I due generi principali sono Culex e Aedes Le specie di Culex si trovano soprattutto nei climi temperati e si riconoscono per le zampe a banda e l’addome allungato. Le femmine adulte si nutrono del sangue di uccelli e mammiferi, mentre i maschi si nutrono di nettare e succhi vegetali. Le zanzare Aedes sono tipiche delle regioni tropicali e subtropicali e hanno zampe a strisce e un addome più arrotondato rispetto alle specie Culex. Le femmine di Aedes si nutrono principalmente di esseri umani, ma possono anche mordere altri mammiferi o uccelli. Sia le specie Culex che Aedes sono importanti vettori per la trasmissione di malattie, tra cui malaria, febbre gialla, dengue, filariosi, virus del Nilo occidentale e virus Zika.

Rimedi per puntura delle sand flies

Sui nostri litorali, a volte il morso di questi infestanti può essere confuso dal contatto con un crostaceo di qualche altra specie sul bagnasciuga In caso di puntura, è possibile utilizzare un batuffolo imbevuto in una soluzione di acqua e sale per alleviare il prurito o una crema antistaminica per lenire l’irritazione.

Per prevenire la proliferazione dei moscerini, è importante tenere puliti e asciutti gli ambienti circostanti la spiaggia, perché i moscerini si riproducono in ambienti umidi e stagnanti. È quindi importante evitare di lasciare bottiglie d’acqua, lattine e altri rifiuti che possono accumulare acqua piovana.

Inoltre, è possibile utilizzare trappole per moscerini per tenere sotto controllo la popolazione di questi insetti. Le trappole possono essere realizzate in casa utilizzando una bottiglia di plastica o un vaso con una soluzione dolce attirante per i moscerini.

In generale, è importante essere consapevoli del rischio di punture di moscerini e prendere le dovute precauzioni, sia per evitare il fastidio causato dalle punture stesse, sia per prevenire la trasmissione di malattie. Evitare di essere punti è importante, per questo motivo tanti titolari di lidi e locali siti lungo tutte le spiagge ricorrono a ditte specializzate per effettuare disinfestazioni periodiche, per scongiurare questa piaga irritante ai bagnanti.